venerdì 31 luglio 2015

Night out!

Una serata fra colleghi, organizzata in poco tempo. La condivisione di un momento fra persone di diversa nazionalità. Le chiacchiere rilassate di chi, per una volta, non è al tavolo delle discussioni, ma a quello della cena. Una pizza in compagnia, fra risate e racconti. Amo questi attimi in cui ci si può rilassare, abbandonando la corazza professionale ed indossando quella della persona comune. 

A night out with my colleagues, organized in a very short time. The sharing of a moment between people from different countries. The relaxed talks of who, at least once, is out for a dinner, not for working reasons. A pizza with good company, laughing and chatting. I love these moments: you can be yourself and give up on your professional armor.

 Polo shirt: Fred Perry 
Skirt: Patrizia Pepe 
Slippers: Tod’s 
Bag: Hogan

MUSIC: Baby Love, Petite Meller
INSPIRATION: If you do what you love, it is the best way to relax (Christian Louboutin)

#ghd

Hairdryer and diffuser: ghd

MUSIC: Truly Madly Deeply, Savage Garden 
INSPIRATION: I can’t change the direction of the wind, by I can adjust my sails to always reach my destination (Jimmy Dean) 

Follow ME on Instagram – bettal81
 #MEhashtagpost

martedì 28 luglio 2015

You don't need a reason...

Come esseri umani siamo dotati di una mente, che è ciò che ci distingue dagli animali. L’animale segue solo l’istinto, mentre l’uomo si affida più spesso alla ragione per fare le proprie scelte. Quando parliamo di ambiti lavorativi, sono la prima a dire che l’istinto va, se non proprio messo da parte, perlomeno controllato, perché i nostri comportamenti devono essere sempre ponderati in base a chi abbiamo davanti ed alla circostanza in cui ci troviamo. Ma quando si parla di relazioni umane dovremmo credere di più al nostro istinto, sempre nei limiti del rispetto reciproco. Va bene che abbiamo una testa, ma questo non significa che il nostro istinto, preso da solo, sia “stupido”. Mi sono convinta, negli ultimi anni, che se imparassimo a dar peso ai segnali che il corpo (nostro e degli altri) ci invia, ci risparmieremmo un sacco di fatica in rapporti inutili. Vi faccio un esempio pratico, così capirete: mai avuto a che fare con persone in compagnia delle quali vi sentite “rigide”, “a disagio”? Ecco, ascoltate quelle sensazioni, perché di solito non sbagliano. Anzi, credo che le sensazioni a pelle, in certi ambiti, siano la forma più intelligente d’istinto animale. Con il vestire è lo stesso, ci avete fatto caso? Vedete un abito che vi piace da morire, decidete di provarlo, ma, una volta indossato, avete la sensazione che ci sia qualcosa che non quadra: bene, fidatevi dell’istinto e non compratelo, altrimenti finirà nel comparto che, ahimè, ogni donna ha nel suo armadio (cioè quello degli acquisti sbagliati)! Siate animalesche quando ci vuole e, se sentite di dover fare qualcosa, fatelo: non c’è sempre bisogno di una ragione... 

We’re different from animals because, as humans, we have a brain. The animal follows its instinct, no matter what, while men often rely on their intellect to make their choices. When we talk about working environment, there’s no way, you need to control your instinct, because behaviors must reflect the public and the circumstances. But when it comes to human relationships, we should believe in our instinct, of course always paying respect. Having a brain doesn’t mean that our instinct is stupid. In these last years I convinced myself that, following our body’s messages, we would be able to avoid many worthless relationships. An example? Have you ever feel uncomfortable with certain people, and you don’t know why? This is what I mean: follow your instinct, because there could be a reason why you feel awkward with someone. Gut reactions are often the most intelligent kind of animal instinct. It’s the same with clothes, isn’t it? You see a wonderful dress, you decide to try it on and, once worn, there’s something wrong with it: believe in your feeling, otherwise the dress will end up in one of the most famous women’s wardrobe part (that’s to say, the one dedicated to wrong purchases!). So be animal-like when it’s needed. If you feel it, do it: sometimes you don’t need a reason…

Tank top: Gaelle Bonheur
Shorts: Diesel

MUSIC: Don’t Worry, Madcon Ft. Ray Dalton 
INSPIRATION: People may not always tell you how they feel about you, but they will always show you: just pay attention (Unknown)

lunedì 27 luglio 2015

#Rebel

Sneakers: Hogan Rebel 
Stroller: Be Cool 
Stroller organizer: 3 sprouts

MUSIC: Senza Fare Sul Serio, Malika Ayane 
INSPIRATION: There’s a rebel lying deep in my soul (Clint Eastwood)

Follow ME on Instagram – bettal81 
#MEhashtagpost

sabato 25 luglio 2015

Being a mommy

Le ultime settimane sono state un turbinio di novità ed emozioni. Non credo di aver ancora avuto il tempo di metabolizzare tutto, ma questo ritengo sia diretta conseguenza dell’essere madre, perché anche quando trovi dei minuti per te stessa, in realtà la tua testa inizia a pensare a tutte le cose che ti restano da fare. La verità è una sola: come mamma devi davvero fare tutto, in ogni caso. Puoi lavorare, ma quando rientri a casa ci sono biancheria da lavare, stanze da pulire, pappe da preparare. Certo, potrei anche farmi aiutare, magari assumendo una donna delle pulizie, cosa che renderebbe di certo la mia vita più facile, ma non è quella la tipologia di donna e madre che ho sempre immaginato di dover essere. Preferisco piuttosto andare con calma, magari lasciare indietro qualche lavoretto, ma dedicarmi prima di tutto a Vera, non appena torno dal lavoro. Per il resto, appena trovo un attimino tutto per me, la cosa che amo di più fare è dedicarmi al blog… Mi permette di staccare la spina, mi aiuta a rilassarmi. Ed è il momento in cui faccio le mie foto, realizzo i collage e scrivo nel mio “fashion-book” tutte le idee per i nuovi look! Sarà anche “vita da mamma”, ma non mi sono mai sentita così soddisfatta del mio lavoro da blogger prima di avere la mia adorabile bambina… 

The past weeks have been a whirlwind of news and emotions. I had no time to process it all, but this is part of being a mommy, because even when you have some time just for you, your mind spins with all the thoughts of things to be done. The truth is that, as mum, you really have to do it all, no matter what happens. You can work, but when you go home, there’s laundries to do, rooms to clean and din-dins to cook. OK, I could hire a person, which would make my life easier, but this is not the way I am, as mom and wife. I prefer not being in a hurry, even if this means leaving out some odd jobs, and concentrating my energies on Vera, when I come back home from work. For the rest, as soon as I find a moment for me, the thing I like doing more than everything is taking care of my blog… It makes me relaxed. So this is the time when I do my pictures, I realize my collages and I write on my fashion-book all my ideas for new looks! It is a “mommy-life”, but I’ve never been happier than this…

Tank top: Gaelle Bonheur
Shorts: Diesel
Sandals: Hogan
Shoulder bag: Pomikaki

MUSIC: L’Estate Addosso, Jovanotti 
INSPIRATION: Motherhood has a very humanizing effect. Everything gets reduced to essentials (Meryl Streep)

venerdì 24 luglio 2015

#HM

T-shirt: H&M
Shorts: Diesel 
 
MUSIC: Go, The Chemical Brothers 
INSPIRATION: The focus should not be on talking. Talk is cheap. It must be on action (H. Berman)

Follow ME on Instagram – bettal81
#MEhashtagpost