giovedì 31 agosto 2017

#ShoppingTime

Zara tracksuit
H&M undershirts and underpants

MUSIC: Say Something, A Great Big World Ft. Christina Aguilera
INSPIRATION: Children are the anchors that hold a mother to life (Sophocles)

Follow ME on Instagram – bettal81
#MEhashtagpost

domenica 27 agosto 2017

Hidden track...

Sapete cosa sono le “tracce nascoste”? Sono quei brani non dichiarati fra quelli di un album, che si palesano solo minuti dopo che è terminata (solitamente) l’ultima canzone della tracklist. Negli anni queste tracce mi hanno sempre incuriosito parecchio, perché sono, a parer mio, la più autentica rappresentazione dell’album stesso. Spesso raccolgono l’essenza di quel lavoro in pochissimi minuti (a volte anche meno) ed in modo così efficace che se si dovesse spiegare l’album, beh, probabilmente basterebbe ascoltare solo quella “hidden track”. Scoprii la mia prima traccia nascosta in “Jegged Little Pill” di Alanis Morissette: s’intitolava “Your House” ed era una canzone a cappella, solo voce, meravigliosamente toccante. Sembrava che Alanis avesse sfogato tutta la sua rabbia nel resto dell’album per poi dire, alla fine, con una voce dolcissima: “Ok, ero furiosa, volevo buttar fuori tutto il veleno che avevo nel cuore, ma se mi vuoi io, in realtà, sono questo”. Ieri sera, tornando verso casa, mi sono imbattuta in una traccia nascosta nell’album “Ghost Stories” dei Coldplay. E lì, improvvisamente, ho capito che l’essenza delle tracce nascoste è la mia essenza. Se voglio capirmi per davvero, devo avere pazienza. Devo lasciare che la musica finisca e far sì che il silenzio mi circondi. Quando l’animo sarà finalmente placato, la mia vera musica uscirà fuori. Ed è a quel punto che chiunque mi troverà. Ed è così che svelerò quello che sono veramente.

Do you know what are hidden tracks? They’re songs you can’t find in the official tracklist of an album: they usually appear once the last song is ended. Hidden tracks always intrigued me, because, in most cases, they perfectly represent the real spirit of the album. In few minutes (or even less) they express the essence of the work, so you could just listen to them to understand the whole album. I discovered my first, hidden track in Alanis Morissette’s “Jagged Little Pill”: “Your House” is a “solo voice” song, incredibly touching. It seemed that Alanis had worked off her anger in the whole album and then, with a sweet voice, would have said: “Ok, I was furious, I put the poison out of me, but now I’m the real one; actually, I’m like this”. Yesterday evening, going home, I found a new, hidden track on the Coldplay’s “Ghost Stories” album. And I immediately understood that hidden tracks essence is my essence. If I want to understand me (or you want to do this), I need patience. I have to wait for the music to end and then listen to the silence. When the soul will be calmed down, my real music will start. And at that point everyone will find me. And that will be my real ME.

Dress: H&M

MUSIC: O (Hidden Track), Coldplay
INSPIRATION: The day you stop lookin’ back, is the day you start movin’ on (Thomas Rhett)

lunedì 7 agosto 2017

Limits

Nei giorni scorsi ho iniziato un nuovo percorso della mia vita, che non avevo mai intrapreso finora. Complice il brutto momento che ho vissuto, qualche mese fa mi sono appoggiata ad una psicoterapeuta. A volte è molto difficile dire che si ha bisogno di questo tipo d’aiuto, forse perché i nostri pregiudizi ci portano a pensare che quando si va dallo psicologo allora automaticamente si è matti. Per mia esperienza, e partendo dal presupposto che non sono assolutamente matta, parlare con queste figure ti permette di entrare davvero in contatto con la tua parte più nascosta. Come riescono a farlo? Ascoltandoti. Ma ascoltandoti per davvero. Diciamo che è come se si dialogasse ad alta voce con sé stessi. Il bello è proprio questo: quante persone di quelle che ci circondano sono davvero capaci di ascoltarci quando parliamo? Credo quasi nessuna. Perché la vita che viviamo, sempre più frenetica, sempre più ricca d’aspettative, sempre più bombardata di modelli ideali (e probabilmente irraggiungibili), crea una sorta di distacco fra le persone, distacco che si traduce in una sempre maggior tendenza a pensare quasi esclusivamente a sé stessi. Ecco, io arrivo dalla sponda opposta del fiume, quella delle persone che, in un modo o nell’altro, hanno sempre pensato agli altri, anteponendoli alla propria felicità. La nuova consapevolezza che sto acquistando rispetto a me stessa, però, mi ha portato a sentire la necessità di liberarmi. Liberarmi dei miei modi impostati (almeno in parte), liberarmi di molte paure, liberarmi di qualche limite. Liberarmi da una serie di tabù, acquisiti o indotti. I limiti d’ora in avanti saranno meno e, se ci saranno, vedremo di affrontarli con coraggio…

In the past few days, it’s started a new era in my life, never known before. Thanks to the bad moment I lived, some months ago I went to a personal therapist. Sometimes it’s difficult saying you need this kind of help, because you usually link it to a mental disease. In my experience, considering that I’m not mad, talking with these specialists help you to get in contact with your inner part, often hidden. How can they do this? Simply listening. And listening for real. Actually, it’s like you were talking with yourself. And the fantastic thing is this: how many people are really able to listen to you when you’re talking? I think almost no one. Because the life is always more chaotic, too full of unrealistic expectations, with many unattainable models, so it creates a sort of distance between people, that are always more concentrated on themselves. Well, I literally came from the other side, because I’ve always taken care of others before thinking about me. Now I have a different self-awareness, so I really need to set me free. No more perfect manners (at least in some cases). No more fears. No more limits. No more taboos, absorbed or generated. My limits will be less and, when they’ll happen, I’ll face them with bravery…

Dress: H&M
Shoes: Mengotti

MUSIC: Everglow, Coldplay
INSPIRATION: Se non scegli un sogno, sarà un sogno a scegliere te (Unknown)

#BustLift


MUSIC: Something Just Like This, The Chainsmokers & Coldplay
INSPIRATION: Power is like being a lady... if you have to tell people you are, you aren't (Margaret Thatcher)

Follow ME on Instagram – bettal81
#MEhashtagpost

venerdì 4 agosto 2017

Holiday mood ON!

Finalmente sono iniziate le vacanze anche per noi. Le ho aspettate con ansia, per potermi dedicare al mio bambino… La mia routine giornaliera lavorativa, come quella di tantissime mamme, non mi permette di essere presente come vorrei, di passare i lunghi pomeriggi d'estate al parco oppure semplicemente di fargli la sorpresa di andare a prenderlo all'asilo. Spesso mi capita di confrontarmi con mamme che, invece, hanno la possibilità di lavorare part-time e passare mezza giornata insieme ai loro figli (e il più delle volte si lamentano!). Credo non si rendano conto della fortuna che hanno. Io mi sveglio la mattina e vedo quanto in fretta sta crescendo mio figlio, quante cose sta imparando, e sapere che io e lui non possiamo condividere molti di questi momenti mi rattrista tanto. Così riaffiorano sempre di più i sensi di colpa. Spesso Mattia mi chiede: “Mamma, stiamo insieme oggi?”. Mi guarda con i suoi occhi luccicanti d’amore e io so che, ancora una volta, lo devo deludere. Ma la vita è così, dobbiamo pensare anche al loro futuro: la cosa fondamentale è vivere al meglio il tempo che si ha a disposizione, ricordandoci che ciò che conta è la qualità dei momenti che offriamo loro! È la prima volta, dopo 7 anni, che riusciamo a fare 2 settimane consecutive al mare, e questo per me è ancora più emozionante. Spesso i bambini (o almeno il mio) ci mettono qualche giorno ad ambientarsi e abituarsi ad un ritmo giornaliero diverso e sapere che appena si sarà adattato non devo andare via è proprio il top. Vedere quegli occhioni sorridenti pieni di voglia di vivere, con l'entusiasmo per le piccole cose, mi fa rinascere...

Swimsuits: Calzedonia

MUSIC: Tra Le Granite E Le Granate, Francesco Gabbani
INSPIRATION: Most smiles are started by another smile (Frank A. Clark)

Follow Elisa on Instagram – ely_089

giovedì 3 agosto 2017

#DontBelieveEverythingYouThink


MUSIC: Thunder, Imagine Dragons
INSPIRATION: The true sign of intelligence is not knowledge but imagination (A. Einstein)

Follow ME on Instagram – bettal81
#MEhashtagpost